Skip to content

A2C

  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • black color
  • cyan color
  • green color
A2C - Consulenza tecnica specialistica News Radon Il Radon nel comune di San Mango Piemonte
Il Radon nel comune di San Mango Piemonte Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
News Radon

San Mango PiemonteI mass media son pronti ad allarmarci con dati e sondaggi, su eventi tragici: si fa del terrore una politica continua come se non ci fosse altro. Se è giusto che venga diffusa la pericolosità, per esempio, dell'amianto o che si documentino gli italiani dei danni subiti dalla popolazione per colpa della gestione l'Ilva di Taranto, come mai ci sono argomenti che sembrano figli di un Dio minore? Il Radon è tra essi. Chi ne parla? Solo i tecnici e coloro che allertano i Comuni per salvaguardare la salute dei cittadini. Ma cos'è il Radon? Una minaccia che incombe e della quale pochi parlano. Chi ne conosce i rischi e la pericolosità deve provvedere. Qualche Comune, evidentemente virtuoso come l'Amministrazione di San Mango Piemonte (SA), ha provveduto con opportune misure.

Detta in soldoni, il Radon è presente in tutta la crosta terrestre. Si trova nel terreno e nelle rocce ovunque, in quantità variabile. Il suolo è la principale sorgente del Radon che arriva in casa. Eppure nessuno o quasi ne parla. Ci si informa di minacce o accadimenti lontani e non di pericoli a noi prossimi: di essi non veniamo informati. E così, rimane un illustre ma dannosissimo sconosciuto il Radon, gas inerte e radioattivo di origine naturale, prodotto del decadimento nucleare del Radio all'interno della catena di decadimento dell'uranio.
Il Comune di San Mango Piemonte (SA) si è dimostrato informato sul Radon , sulla sua pericolosità, sulla sua diffusione e dobbiamo solo alla solerzia dei suoi amministratori se i suoi cittadini possono dirsi al sicuro. L'inquinamento da Radon viaggia silenzioso fino a quando, un bel giorno, ci si scopre malati di cancro. Questo è il rischio che corrono le popolazioni. Perché le norme ci sono, ma non sono né conosciute né seguite in molti Comuni italiani.
Pochissimi documentano i cittadini su un danno che subiscono inconsapevolmente per colpa del Radon. Gli scienziati e pochi amministratori son sensibili a questa minaccia che pure non è meno dannosa dell'amianto. La meritevole attenzione che l'amministrazione del Comune di San Mango Piemonte (SA) ha riservato all'argomento Radon è tanto lodevole in quanto ancora isolata. Gli Amministratori si son dimostrati rispettosi tutori anche della salute e pronti a salvaguardare i propri cittadini.


Il Comune di San Mango Piemonte (SA) ha eseguito i passi necessari per il bene della collettività, attraverso il RUEC. Possiamo commentare a chiare lettere che i cittadini del Comune di San Mango Piemonte (SA) godono di maggiori garanzie di tantissimi altri.
Ecco perché è molto meritevole l'attenzione di questo Comune il quale testimonia una reale indefettibile dedizione al dovere. Questa sua testimonianza ci auguriamo serva da esempio per gli altri amministratori su un pericolo per la popolazione così poco noto eppure così diffuso, un gas più denso dell'aria che si propaga nell'aria dal suolo e, a volte, dall'acqua nella quale può disciogliersi. Nè deve essere sottovalutato il rischio Radon soprattutto per quanto concerne le nuove costruzioni laddove è fatto obbligo di implementare dei sistemi di mitigazione che vadano a diminuire le concentrazioni medie del gas Radon.
Investiti del problema sono gli imprenditori in procinto di edificare una nuova opera nel Comune San Mango Piemonte (SA). Lo scopo, quello di assicurarsi il "Permesso di Costruire", si traduce in ottemperanza all'art.211 del vigente RUEC, per il quale gli imprenditori sono tenuti a produrre una documentazione confacente ed inerente le opere di mitigazione del Radon che intenderanno porre in essere. Due risultano le tipologie per quanto concerne le opere di bonifica: adeguati sistemi di ventilazione dei locali e sistemi di impermeabilizzazione al gas Radon.
In particolare si riporta il suddetto articolo 211 del RUEC del Comune di San Mango Piemonte (SA):


"
Art. 211. Protezione dagli effetti del gas radon
01. Nelle zone ad alto rischio radon, per i nuovi edifici e le ristrutturazioni dell'intero immobile, è obbligatorio prevedere per i locali posti al livello più basso dell'edificio, interrati o comunque a contatto del terreno, adeguate tecniche di isolamento e ventilazione, attuate tramite:
a) solaio rialzato di almeno 40 cm dal terreno e dotato di opportuni strati impermeabili ai fluidi, posti al di sotto del piano di calpestio;
b) camera d'aria o vespaio in pietrame atti a consentire la ventilazione tra il suddetto solaio e il terreno;
c) canali di aerazione su tutti i lati dell'edificio che mettano in comunicazione diretta la camera d'aria con l'esterno, curando che gli sfiati non siano in prossimità di aperture dell'edificio.
02.Si richiama, ad integrazione del presente articolo, il contenuto e l'allegato della Delibera di giunta regionale n. 659/2007 e smi – Obiettivo D7: riduzione effetto gas radon.
"

E' da precisare che la dicitura "aree ad alto rischio radon" è da intendersi per tutto il comprensorio salernitano, in quanto è palese ed è da tempo noto[1] che l'area salernitana è tra le più inquinate d'Italia dal Radon.
Per ulteriore approfondimento, nella sezione Download del sito si riporta il testo integrale del Ruec, così come pubblicato sul sito del comune di San Mango Piemonte nel 2015.

 

[1] Fonte: inchesta Altroconsumo 2009: http://lacittadisalerno.gelocal.it/dettaglio/articolo/1678212

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Giugno 2016 09:32
 

E' possibile lasciare un commento effettuando il login